Italian

Servizi e forniture sopra soglia 2017

GARA D’APPALTO PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO A FAVORE DEGLI UTENTI DEI SERVIZI DEL CISI – periodo dal 28.08.2017 al 27.08.2023 (INDIZIONE)

Avviso

Con determinazione SAF n. 249/2017 del 14.06.2017 è stata indetta una procedura aperta per l'affidamento del servizio di trasporto a favore degli utenti dei servizi del Consorzio Isontino Servizi Integratili, per il periodo 28/08/2017-27/08/2023.

 

Termine presentazione offerte:

Data: 14/07/2017
Ora: 12:30

FAQ del 03/07/2017

FAQ 1:   Art. 5 disciplinare di gara – Determinazione del corrispettivo.

Per il servizio a chiamata è prevista, come per il servizio principale, la compresenza di autista e accompagnatore?

Tutti i servizi di trasporto prevedono autista e accompagnatore.

 

FAQ 2:   Art. 5 disciplinare di gara – Determinazione del corrispettivo.

Quali sono i parametri per individuare le ore di servizio riconosciute ai fini della determinazione del corrispettivo per i servizi a chiamata?

Per i servizi a chiamata il tempo sarà determinato dalla salita dell’utenza sul mezzo alla discesa nel ritorno al centro. Nell’ipotesi di una gita di quattro ore con una sola ora di guida, ad esempio, anche il tempo sosta di tre ore sarà remunerato.

 

FAQ 3:   Art. 11 capitolato – Ampliamento e riduzione del servizio.

La variabilità del servizio è calcolata sulla base dell’importo del contratto o su parametri di servizio quali le percorrenze o le ore di servizio?

Nel primo capoverso dell’articolo la variabilità del 20% è collegata al chilometraggio in quanto vi è proporzionalità tra tale misura ed il valore dell’affidamento, determinato, appunto, dal prodotto dei chilometri previsti per il prezzo a chilometro.

Introducendo anche i servizi a chiamata la proporzionalità viene meno, conseguentemente la variabilità del 20% viene riferita esclusivamente all’importo del contratto.

 

FAQ 4:   Art. 10 disciplinare – Offerta tecnica: valutazione dei mezzi.

La valutazione dei mezzi (punti da 1.1 a 1.6 del criterio “qualità del servizio”) si riferisce esclusivamente ai mezzi principali e di riserva che l’operatore economico metterà a disposizione per l’appalto?

La valutazione si riferisce ai mezzi dei quali l’operatore economico dispone, o si impegna a disporre, per lo svolgimento del servizio. In primis vengono valutate le caratteristiche dei mezzi che saranno utilizzati in via principale (punti da 1.1 a 1.4), successivamente viene valutato il rimanente parco mezzi di pari caratteristiche dell’operatore (mezzi di riserva), con i quali esso garantisce, in caso di necessità, all’effettiva sostituzione dei mezzi principali (punto 1.5). Ultima valutazione (punto 1.6) riguarderà il fatto che uno o più mezzi di riserva saranno lasciati a disposizione sul territorio servito, per la pronta sostituzione in caso di emergenza.

 

FAQ 5:   Art. 3 capitolato – Quantitativo o entità del servizio.

Quali sono gli orari di apertura e chiusura dei centri e la flessibilità ammessa per la consegna o per il prelievo dell’utenza di cui alla lettera a)?

I centri diurni sono aperti dalle ore 8.30 alle ore 15.30, dal lunedì al venerdì per almeno 220 giorni di servizio all’anno. La fascia di flessibilità ad oggi applicata è di circa 45 minuti sia per la consegna che per il prelievo, salvo modalità di frequenza personalizzata di alcuni utenti.

Non si esclude la possibilità di diversificare gli orari di apertura di alcuni centri al fine di ottimizzare ed ampliare la permanenza dell’utenza ai centri.

 

FAQ 6:   Art. 5 capitolato – Risorse umane.

Qual è il profilo contrattuale del personale attualmente in servizio (qualifica/mansione, livello di inquadramento, scatti di anzianità)?

La ditta attualmente aggiudicataria dei servizi applica il contratto collettivo dei metalmeccanici ed impiega il seguente personale:

Distretto Alto Isontino:

n. 2 dipendenti assunti con la qualifica di autista, 4° livello
n. 2 dipendenti assunti con la qualifica di accompagnatore disabili, 5° livello

Distretto Basso Isontino:

n. 3 dipendenti assunti con la qualifica di autista, 4° livello
n. 3 dipendenti assunti con la qualifica di accompagnatore disabili, 5° livello

 

FAQ 7:   Art. 3 capitolato – Quantitativo o entità del servizio.

La somma dei chilometri indicati per ciascuna tratta non coincide con il totale complessivo dei chilometri utilizzato per la quantificazione dell’appalto; come mai?

Il totale complessivo dei chilometri percorsi per ciascun lotto è stato arrotondato per eccesso:
trasporto utenza afferenti ai centri di Gorizia: da 134,60 a 135,00 km
trasporto utenza afferenti ai centri di Monfalcone-Ronchi-Turriaco: da 181,40 a 182,00 km
per un totale complessivo pari a 317,00 km giornalieri.

Un tanto per agevolare la valutazione dell’entità dell’appalto. Si ricorda, comunque, che detto totale è indicativo in quanto l’utenza e le rispettive esigenze sono variabili e che lo stesso può essere migliorato riorganizzando i percorsi al fine di ridurre i chilometri percorsi.

AVVISO PUBBLICO PER L’ISTITUZIONE DI UN ALBO DI SOGGETTI EROGATORI DI SERVIZI DI ACCOGLIMENTO IN STRUTTURA SEMIRESIDEZIALE O RESIDENZIALE NELLA MODALITA’ DELL’ACCREDITAMENTO

Avviso

Con determinazione n. 225/2017 del 26/05/2017 è stata indetta una procedura pubblica per l’istituzione di un albo di strutture idonee all'accoglimento semi-residenziale e/o residenziale di soggetti disabili per i quali il CISI non può far fronte con le proprie strutture, in base alla convenzione tra il Consorzio stesso ed i Comuni della Provincia di Gorizia, denominata “Extra-CISI”, e finalizzata all'erogazione di prestazioni socio-educative ed assistenziali, per il periodo 01/07/2017-31/12/2019.

 

Termine presentazione offerte:

Data: 21/06/2017
Ora: 12:00

FAQ del 09/06/2017

1) Come si deve comportare l’operatore economico che non sia in grado di presentare, a dimostrazione della capacità economico finanziaria, le due previste referenza bancarie?

 

 

Ai sensi dell’art. 86, comma 4, del D.Lgs. 50/2016, si ritiene valida sicuramente la presentazione dei documenti alternativi indicati all’allegato XVII, parte I, dello stesso decreto